Nel 1919 la Socialdemocrazia iniziò a rendere Vienna una città vivibile per tutti. La politica comunale socialista della “Vienna rossa” lasciò un’impronta indelebile nella società e trasformò l’aspetto della città.