Tu sei qui:

Ai Weiwei e la ricerca dell'umanità

Biciclette, cassette della posta, scarpe, violini, migliaia di semi di girasole e un tapis roulant - oggetti dell'opera artistica di Ai Weiwei, che conta già quattro decenni. Tutti rappresentano questioni care all'instancabile attivista e critico dei sistemi autoritari. Sotto forma di numerose installazioni, sono esposti nella nuova mostra “Ai Weiwei. In Search of Humanity” all’Albertina modern

Nella primavera del 2022, il museo della Künstlerhaus dedicherà all'artista concettuale cinese la sua più ampia retrospettiva fino ad oggi. Numerosi readymade, opere a muro, sculture, fotografie e film forniscono una panoramica del suo lavoro. Ai Weiwei è considerato uno degli artisti più importanti del nostro tempo, che guarda sempre con attenzione laddove vede la libertà di espressione e i diritti umani in pericolo.

Nato a Pechino nel 1957, Ai Weiwei è entrato in contatto da giovane con i movimenti di protesta nell'East Village di New York. Sotto questa influenza crea le prime opere. Quando torna in Cina da suo padre morente, vive le immediate conseguenze del massacro di Piazza Tienanmen.

Nel corso degli anni, il dito medio teso verso l’alto contro edifici famosi è diventato il suo marchio di fabbrica. La sua rabbia non è mai diretta alle persone, ma mette in discussione i rapporti di potere. Molte di queste fotografie fanno parte della mostra. Proprio come innumerevoli immagini assemblate in mattoncini Lego. 

Emozioni profonde

E poi ci sono mostre che non lasciano nessuno indifferente. Questo include la cella dove Ai Weiwei è stato imprigionato per 81 giorni, sempre circondato da telecamere e guardie. Più tardi, la ricostruì sulla base dei suoi ricordi. Una lista apparentemente infinita su diversi pannelli murali elenca i nomi dei bambini morti nel terremoto del Sichuan del 2008. Migliaia di persone sono morte quando le loro scuole, che avevano difetti di costruzione, sono crollate su di loro.

Ma anche temi attuali si riflettono nella mostra. Ai Weiwei, che ora vive in esilio in Portogallo, usa le sue opere per attirare l'attenzione sul disastro dei rifugiati nel Mediterraneo o sullo scoppio del Coronavirus a Wuhan. La sua ispirazione sembra ininterrotta. 

Ai Weiwei. In Search of Humanity

16/3-4/9/2022

Albertina modern

Karlsplatz 5
1010 Vienna
  • Vienna City Card

    • Vantaggi con la Vienna City Card: -14%

      Additional information on the offer: Standard ticket price: 14,90€ / Discount: -2€

  • Orari di apertura

    • Lun, 10:00 - 18:00
    • Mar, 10:00 - 18:00
    • Mer, 10:00 - 18:00
    • Gio, 10:00 - 18:00
    • Ven, 10:00 - 18:00
    • Sab, 10:00 - 18:00
    • Dom, 10:00 - 18:00
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • (135 cm largo)
        platform lift, automatic swing door
    • Con ascensore
      • Porta 110 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Offerte speciali per persone disabili

      A wheelchair will be provided for the duration of the visit to the exhibition (4 wheelchairs on the ground floor, 1 wheelchair available in the basement)

    • Note

      Lift to all exhibitions

Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
A *

Oggetto: Suggerimento da parte di www.vienna.info

Valuta l’articolo
Valuta l’articolo

Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *

Non siete ancora sazi?