Informazioni aggiornate sul Covid-19

Ciclista sul Ring davanti a un tram

Tu sei qui:

Aeroporto di Vienna Schwechat
© Flughafen Wien AG

Arrivo e quarantena

Arrivo in Austria

  • Qualsiasi viaggiatore in arrivo in Austria (quindi anche i cittadini austriaci ed i pendolari) deve compilare un modulo detto Pre-Travel-Clearance (eccezione: attraversamento del Paese senza tappe intermedie o trasferte professionali). Il documento deve essere esibito su richiesta delle autorità.
  • Coloro che provengono dai seguenti Paesi e/o vi hanno soggiornato nei dieci giorni precedenti al viaggio possono entrare nel Paese senza limitazioni (senza test e quarantena): Australia, Islanda, Nuova Zelanda, Finlandia, Singapore, Corea del Sud, Vaticano.
  • In caso di ingresso da Paesi UE/SEE, da Svizzera, Andorra, Principato di Monaco e San Marino, è necessario presentare un test molecolare negativo per il SARS-CoV-2 (es. PCR) o un test antigenico per il SARS-CoV-2. Il risultato del test non deve risalire a più di 72 ore prima e deve essere presentato in lingua tedesca o inglese. In caso di risultati dei test presentati in altre lingue è necessario un certificato medico. Qualora non sia possibile produrre tale certificazione, il test deve essere ripetuto entro 24 ore dall’arrivo.
  • Per informazioni sui voli attualmente previsti per l’aeroporto di Vienna consultare il Sito dell’aeroporto. Si ricorda che nell’intera area dell’aeroporto è in vigore l’obbligo di indossare una mascherina FFP2.
    Attualmente è in vigore il divieto di atterraggio per aerei provenienti da Sudafrica e Brasile. Le persone che entrano da questi due paesi devono presentare un test CPR negativo.
  • Restrizioni all'ingresso dall'India: divieto di atterraggio per i voli diretti, privati, charter e di deviazione per aggirare il divieto di atterraggio. Solo le persone con una residenza in Austria possono entrare nel paese. Le persone che entrano in Austria tramite voli di trasferimento e che sono state in India negli ultimi 10 giorni devono sottoporsi a una quarantena di 10 giorni e presentare un test PCR negativo o farlo eseguire entro 24 ore dall'ingresso. Un test gratuito con un test PCR (!) dopo 5 giorni è possibile.Le persone che entrano in Austria tramite voli di trasferimento e che sono state in India negli ultimi 10 giorni devono entrare in una quarantena di dieci giorni. Un test gratuito con un test PCR (!) dopo 5 giorni è possibile.
  • Il City Airport Train CAT dall’aeroporto alla stazione Wien Mitte ha sospeso il servizio fino a nuova comunicazione. I treni della ÖBB e gli autobus garantiscono comunque comodi trasferimenti da e per l’aeroporto. ÖBB garantisce la pulizia e disinfezione più volte al giorno degli spazi e degli arredi dei treni. Anche in questo caso è in vigore l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 su tutti i treni e alla stazione.
    Possibilità alternative per i trasferimenti da/verso l’aeroporto e da/verso Vienna

Quarantena

  • Dopo l’ingresso in Austria è necessario sottoporsi a una quarantena di dieci giorni (eccezione: motivazioni lavorative, motivi medici).
  • È possibile anticipare la conclusione della quarantena a partire dal quinto giorno dopo l’arrivo tramite test molecolare o test antigenico negativo (Eccezione: l'ingresso dall'India deve presentare un test PCR negativo). È possibile lasciare il proprio alloggio per il prelievo del campione nonostante la quarantena.
    Tutte le informazioni sulle possibilità di esecuzione dei test a Vienna
  • Per uscire dall’Austria è consentito terminare la quarantena anche prima dei dieci giorni previsti. È comunque opportuno ridurre il più possibile il rischio di infezione in caso di partenza.
  • Per i pazienti positivi al SARS-CoV-2 l’obbligo di quarantena a Vienna è stato prolungato a 14 giorni a causa della variante più aggressiva di Coronavirus B.1.1.7. È possibile interrompere anticipatamente la quarantena qualora un test successivo mostri una carica bassa. In questo caso è possibile in via eccezionale concludere la quarantena anticipatamente al decimo giorno.