Caffè
© Atelier Karasinski

L’Adlerhof in una nuova veste

Quando locali storici come questo vengono rinnovati, spesso la leggenda viene “distrutta”. Non è il caso dell’Adlerhof, che in passato è stato uno storico Beisl. Oggi chiaramente non lo è più, ma la sua nuova veste non ha nulla da invidiare a quella vecchia. È un continuo stupore, ogni angolo dell’Adlerhof ha un particolare da scoprire. L’interno è un viaggio nel tempo, in gran parte realizzato in collaborazione con aziende storiche viennesi. La parte anteriore è una caffetteria con mobilio Thonet, comode panchine verdi e tappezzeria originale degli anni ‘60. Il bancone di vendita, che presenta anche pane e altri prodotti da forno deliziosi, rievoca gli anni ‘50. L’atmosfera da trattoria è stata mantenuta con la vecchia pannellatura in legno alle pareti.

Notevole l’atrio coperto nella parte posteriore. Qui troviamo una meravigliosa scala a chiocciola, che prima portava nella cantina dell’Adlerhof, e ora funge da grande fioriera. Una vecchia ringhiera di Otto Wagner, il “paradisiaco” affresco del pittore rococò austriaco Johann Bergl stampato sulla carta da parati e innumerevoli lampade vintage: lo sguardo è catturato a ogni piè sospinto. E ancora più dietro, il salone, classicamente in verde.

Dal punto di vista gastronomico l’Adlerhof offre una generosa colazione, servita fino alle 16. Anche il menu serale sembra un viaggio nel tempo. I piatti tradizionali come i knödel si affiancano a un più moderno ceviche. Una vera esperienza sensoriale, dalla mattina alla sera.

Adlerhof

Burggasse 51, 1070 Wien
  • Orari di apertura

    • Lun, 06:30 - 02:00
    • Mar, 06:30 - 02:00
    • Mer, 06:30 - 02:00
    • Gio, 06:30 - 02:00
    • Ven, 06:30 - 02:00
    • Sab, 06:30 - 02:00
    • Dom, 06:30 - 02:00
aggiungi al mio programma di viaggio
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *