Il tecnico Charly Brandl prepara un pianoforte a coda Bösendorfer per un concerto
© L. Bösendorfer Klavierfabrik / Staudinger + Franke

Fabbrica di pianoforti Bösendorfer

La simbiosi perfetta di musica e suono a Vienna è garantita. Qui erano e sono tuttora di casa non solo musicisti di fama mondiale, ma si realizzano anche quegli “strumenti” grazie ai quali è possibile ottenere questa perfezione sonora.

L’azienda più rinomata è certamente la Bösendorfer, che, con due secoli di esperienza alle spalle è la manifattura di pianoforti più antica nel segmento premium. Ci vuole più di un anno di lavoro per realizzare a mano uno strumento che produce l’inimitabile e brillante suono Bösendorfer.

Il segreto del suono

Ogni anno nella cittadina di Wiener Neustadt, a 48 chilometri da Vienna, si producono soltanto 300 pianoforti. Ma “produrre” è il termine sbagliato. Ben 120 artigiani ossessionati dal pianoforte danno forma di persona a ogni singolo strumento, con grande amore per i dettagli. Anche gli apprendisti qui prendono lezioni di pianoforte. Ogni dipendente fa parte di questo mondo musicale, e gli strumenti ne sono la prova.

Oltre all’amore e alla passione, un ruolo fondamentale lo riveste anche una specie arborea: l’abete rosso. Le stagioni, il sole, il vento e il freddo fanno maturare lentamente il suo legno. Poi lo si essicca per cinque anni all’aperto e appena ora Bösendorfer lo trasforma in base al principio, ideato dall’azienda stessa, della cassa di risonanza: punto di partenza e centro del progetto di costruzione è il suono immateriale. Bösendorfer costruisce lo strumento “intorno al suono” e garantisce così esecuzioni impareggiabili, magiche.

Ogni strumento è individuale come il suo futuro proprietario, che può dare libero sfogo ai suoi desideri in quanto a colore, impiallacciatura, iniziali o anche dedica personale. Riceverà un prodotto perfetto e unico dell’arte della costruzione dei pianoforti.

Il salone viennese del pianoforte

I migliori suonano e suonavano su pianoforti Bösendorfer, da Duke Ellington a Oscar Peterson, dai Beatles a Bernstein, da Liszt a Gulda, da Michael Jackson a Tori Amos.

Il locale di vendita, il salone e flagship store Bösendorfer dal 1914 ha sede nel palazzo del Musikverein, lì dove batte il cuore della Vienna musicale. Suonare su un Bösendorfer significa toccare con mano il suono. Un suono che non si dimenticherà mai.

Date un’occhiata all’interno!

Testo: Susanna Burger

 

 

 

 

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *