I contenuti di questa pagina sono stati archiviati e potrebbero non essere più attuali.

Wiener Festwochen 2016, Tschewengur

Festival di Vienna 2016

Ben 36 produzioni tra cui quattro prime internazionali, due nuovi allestimenti e dieci prime per l’area germanofona: Il Festival di Vienna propone dal 13 maggio al 19 giugno 2016 un vasto e ambizioso programma culturale che coinvolge ensemble e artisti di tutto il mondo, dal Belgio all’Ungheria. L’inaugurazione di questo, che è un grande evento nel panorama culturale internazionale, avverrà il 13 maggio 2016 sulla piazza di fronte al Municipio; l’ingresso è gratuito.

Gli spettacoli del Festival di Vienna hanno luogo per cinque settimane in diversi centri culturali della città, tra cui i padiglioni E e G del Wiener MuseumsQuartier, dove si potrà assistere alla messa in scena di Frank Castorf di “Cevengur. Viaggio a cuore aperto” di Andrej Platonov (13-16.5.2016), alla maratona teatrale di 24 ore “Mount Olympus. To Glorify the Cult of Tragedy” di Jan Fabres (dal 21.5, 19.30 fino al 22.5.2016, 19.30) ed a “Solaris”, un teatro per immagini del Teatro nazionale macedone di Skopje ispirato a Stanislaw Lem (10-12.6.2016). Il Teatr Krasnyi Fackel di Novosibirsk presenta le “Tre sorelle” di Anton Cechov (27-30.5.2016, in lingua dei segni russa con sottotitoli in tedesco), l’Opera di Stato di Amburgo e il Theater Basel propongono il teatro musicale “Isoldes Abendbrot” (la cena di Isotta) di Christoph Marthaler (3/4.6.2016) e la Shieveh Theater Company di Teheran lo spettacolo “Die Anpassung” (l’adattamento) di Mahin Sadri (13-16.6.2016).

Ospiti del Theater an der Wien sono il Teatro dell’Opera di Francoforte con la composizione di Mojsze Weinberg “Die Passagierin” (la passeggera) (19/20.5.2016), lo Schauspiel Hannover con il pezzo di Heiner Müller “La missione. Ricordo di una rivoluzione” (23/24.5.2016). Allo Schauspielhaus il Festival di Vienna propone la performance “By heart” di Tiago Rodrigues di Lisbona (17-19.6.2016), al brut im Künstlerhaus il teatro degli oggetti “Dark Circus” von Stereoptik (4-6.6.2016) e al Theater Akzent il pezzo teatrale “Gewöhnliche Menschen” (gente comune) di Gianina Carbunariu (31.5-2.6.2016).

La sezione Into the City con il progetto Universal Hospitality presenta visioni di un mondo aperto ed inclusivo al di là degli schemi di pensiero nazionalisti (Alte Post, 25.5-19.6.2016). Il Festwochen-Zentrum al Künstlerhaus di Vienna, il punto d’incontro per artisti e pubblico, è aperto tutti i giorni a partire dalle ore 10. Il centro, oltre ad un botteghino, un caffè-bar ed uno spazio dedicato alla lettura, propone tutta una serie di mostre, installazioni, performance, rassegne cinematografiche, festeggiamenti di prime e party.

Il Musikverein in occasione del Festival di Vienna presenta dall’8 maggio al 16 giugno 2016 il ciclo di Concerti del Festival di Vienna. Il ventaglio delle opere proposte è vasto e comprende tra l’altro la Seconda Sinfonia di Gustav Mahler con l’Orchestra Filarmonica di Vienna diretta da Zubin Mehta, la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, recital con Maurizio Pollini e Anne-Sophie Mutter, nonché una serata al pianoforte con Igor Levit. Anche la Boston Symphony Orchestra si esibirà nell’ambito del Festival di Vienna, come anche l’Orchestre National du Capitole de Toulouse e l’ensemble Sächsische Staatskapelle diretto da Christian Thielemann.

Festwochenkonzerte
(Concerti del Festival di Vienna)

8.5-16.6.2016
www.musikverein.at

Wiener Festwochen 2016
(Festival di Vienna)

13.5.-19.6.2016
www.festwochen.at

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *
Appellativo