Scalinata Strudlhofstiege nel 9° distretto

Le scale storiche di Vienna

La scala più famosa di Vienna è la Strudlhofstiege nel 9° distretto. Venne costruita nel 1910 e con le sue gradinate curvilinee e le ringhiere verdi offre un grazioso esempio dello stile Liberty viennese. La struttura ricorda Peter von Strudl, il fondatore dell'Accademia delle arti figurative. Direttamente sulla Ringstraße si trova la Hauptuniversität, costruita da Heinrich von Ferstel tra il 1873 e il 1884. La sua scalinata interna è particolarmente imponente. L'imperiale Philosophenstiege (scala dei filosofi) a tre rampe ricorda lo scalone di un palazzo per la sua dimensione e la sua preziosità. Presumibilmente, la scala giuridica è stata realizzata in modo un po' più discreto a causa di una mancanza di fondi.

Nel Ruprechtsviertel (quartiere di San Ruperto) nel primo distretto, la parte più antica della città di Vienna, vale la pena di ammirare le rovine romane presso l'Hoher Markt, risalenti al tempo dell'insediamento militare di Vindobona, il famoso Ankeruhr (orologio a figure mobili), la Vermählungsbrunnen (fontana dello sposalizio) e la Ruprechtskirche (chiesa di S. Ruperto), la più antica chiesa di Vienna. Inoltre, tra Marc-Aurel-Straße e Sterngasse si trova la Herzl-Stiege (scala di Herzl), così chiamata in onore di Theodor Herzl, il fondatore del movimento sionista. Vicino alla scala si trovano alcune pietre squadrate romane che furono riportate alla luce negli anni '60 e che sono state identificate come parte delle fondamenta di un impianto termale romano.
Nel 6° distretto si incontrano due scale impressionanti. La Fillgraderstiege è in stile secessionista e supera una parte del dislivello tra il Naschmarkt e Mariahilfer Straße. Negli ambienti interni della scala si trovano un caffè e una galleria! Non lontano da qui si trova la scala a tre rampe Rahlstiege risalente al 1870.
Un suggerimento in caso di maltempo per gli amanti delle scale nel castello di Schönbrunn: gettate uno sguardo alla "Scalinata Blu". Al tempo di Giuseppe I al suo posto si trovava una sala da pranzo con un affresco sul soffitto del pittore italiano Sebastiano Ricci raffigurante un cielo blu. Nel 1745, in seguito a una ristrutturazione, venne sostituita da uno scalone di rappresentanza. Il colore dell'affresco sul soffitto, che è stato mantenuto, ha dato alla scala il suo nome caratteristico.

Ulteriori informazioni:

Scale storiche: www.wien.gv.at/verkehr/brueckenbau/historischeanlagen
Hauptuniversität di Vienna: www.univie.ac.at
Castello di Schönbrunn: www.schoenbrunn.at

Philosophenstiege (Scala dei filosofi) nell'Hauptuniversität di Vienna

Philosophenstiege (scala dei filosofi)

Scalinata Blu nel castello di Schönbrunn

Scalinata Blu nel castello di Schönbrunn

Scalinata Strudlhofstiege nel 9° distretto
Strudlhofstiege
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *
Appellativo