Veduta del bovindo giapponese nell’ex sala da pranzo dell’appartamento di Alfred Kraus, disegnato da Adolf Loos
© Philippe Ruault

Scoprire l’Adolf Loos quasi inedito

Chi crede che tutte le opere dell’architetto del secolo, Adolf Loos, giunte a noi siano ormai da tempo note al pubblico, commette un errore. La riscoperta più recente è il design degli interni realizzato nel 1905 per l’appartamento del banchiere e industriale Alfred Kraus. Kraus era il fratello dell’influente pubblicista austriaco Karl Kraus. Si pensava che gli arredi disegnati da Loos per l’appartamento situato nella Mohsgasse a Vienna fossero andati completamente distrutti. Invece la stanza principale, che oggi è utilizzata come sala riunioni in uno studio legale, è stata conservata nel suo stato originale. Un piccolo gioiello che fa sensazione non solo fra gli estimatori del precursore del Movimento Moderno.

Ma ecco la splendida notizia: nell’ambito della serie di manifestazioni Loos2020, organizzata dall’associazione Architekturerbe Österreich, gli interni disegnati da Loos per l’appartamento in Mohsgasse e molte altre opere del pensatore visionario potranno essere ammirati partecipando a visite guidate straordinarie. Questi eccezionali appuntamenti con l’architettura si possono prenotare sul sito web dedicato alla serie di manifestazioni. Le visite guidate si svolgeranno nei mesi di marzo, aprile e maggio e proseguiranno probabilmente anche in autunno.

Undici opere di Loos a Vienna

Nell’ambito di Loos2020 undici opere di Loos aspettano di essere scoperte da un capo all’altro di Vienna. Si tratta di appartamenti, ville, case di edilizia popolare e negozi che in genere non sono aperti al pubblico o lo sono solo in rare occasioni. L’appartamento Löwenbach, vicino all’osservatorio Urania di Vienna nel 1° distretto, fa parte del programma di visite come pure la Libreria Manz disegnata da Loos, la sartoria Knize e l’appartamento Friedrich Boskovits II, che oggi ospita la collezione di musica della Biblioteca di Vienna.

Chi è interessato all’architettura di Loos, troverà estremamente interessanti le visite alla Villa Scheu e alla Villa Steiner nel 13° distretto e alla Villa Duschnitz nel 19° distretto. Si può visitare anche una delle case doppie progettate da Loos per il Wiener Werkbundsiedlung (insediamento di case popolari). Non meno interessante è la casa del complesso di edilizia popolare Heuberg nel 17° distretto, recentemente sottoposta a un accurato e rispettoso restauro. Nella serie Loos2020 non poteva mancare l’opera più celebre di Loos: l’edificio nella Michaelerplatz, nel centro storico di Vienna, accolto all’epoca con critiche feroci.

L’anno celebrativo di Loos ha in serbo conferenze, mostre e un simposio

Inoltre, nel corso dell’anno celebrativo si terranno diverse conferenze e un simposio sulla vita e l’opera di Loos. Le date di questi eventi saranno probabilmente fissate in autunno. È in programma anche una mostra temporanea sul lascito di scritti di Adolf Loos nelle sale della Biblioteca di Vienna a lui dedicate nella Bartensteingasse.

Le residenze private progettate da Loos saranno il tema di un’altra mostra che si terrà dal 18 novembre al MAK – Museo di Arti Applicate di Vienna. La mostra punta l’attenzione non solo sugli edifici realizzati a Vienna, ma guarda anche oltre i confini dell’Austria. Ad esempio a Parigi, dove Adolf Loos nel 1927 progettò una residenza privata visionaria per la leggendaria ballerina Josephine Baker. La residenza però non venne mai realizzata.

Architekturerbe Österreich - Loos2020

Marzo-Maggio 2020
Per le date precise delle visite guidate fare riferimento al sito web
Prenotazione visite guidate

Adolf Loos - Residenze private

18/11/2020-14/03/2021

MAK – Museo di Arti Applicate di Vienna

Stubenring 5 , 1010 Wien
  • Vienna City Card

  • Prezzi

    • Ragazzi sotto i 19 anni   €0
  • Orari di apertura

    • Mar, 10:00 - 21:00
    • Mer, 10:00 - 18:00
    • Gio, 10:00 - 18:00
    • Ven, 10:00 - 18:00
    • Sab, 10:00 - 18:00
    • Dom, 10:00 - 18:00
  • Accessibilità

    • Ingresso secondario
      • senza gradini
    • Con ascensore
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Note

      Elevator to the exhibition rooms.

aggiungi al mio programma di viaggio
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *