Capra su una discarica
© MA 48 / Krischanz Zeiler

Coccole su una montagna di spazzature

Il più elevato rilievo nel più esteso distretto di Vienna, Donau­stadt, è un’imponente montagna di rifiuti. Quest’altura urbana veramente speciale si trova lungo la via Rauten­weg. La montagna di rifiuti è per le capre Pinzguaer ciò che per gli Orchi della Terra di Mezzo è Mordor. Sono le caprette infatti che fanno la guardia e vivono su questa collina. Vi si sono stabilite nel 1993 e da allora passeggiano per l’area belando e saltellando. L’intenzione era quella di contribuire alla conservazione di questa razza di capre a rischio di estinzione della regione del Salisburghese. Oggi le agili caprette di montagna fungono da tosaerba naturale per evitare che crescano troppo le piante sulle aree verdi della discarica. E dato che nel frattempo lungo la via Rautenweg sono nati più di 100 capretti, questo progetto continua a contribuire in modo determinante alla protezione della specie. “Gli animali ci conoscono bene ormai e appena ci vedono ci corrono incontro. Abbiamo allevato alcuni capretti con il biberon e ho l’impressione che se lo ricordino ancora oggi. È per questo che una delle capre è chiamata anche ‘Kuschler’, coccolona”, è così che Herbert Diesenreiter, uno degli addetti alla discarica, parla entusiasta delle sue aiutanti a quattro zampe.

Nel periodo fra maggio e ottobre è addirittura possibile visitare la discarica.

Informazioni e iscrizioni

 

Altri tosaerba animali

Un pezzo più in là spostandosi verso il limite nord della città, nella zona ricreativa del Bisamberg, incontriamo le diligenti colleghe di lavoro degli addetti alle montagne di rifiuti: dal giugno 2007 anche lì, nell’ambito di un progetto ecologico, 40 capre aiutano a tosare l’erba dei prati. Gli animali sono perfetti per curare le superfici erbose aride, dato che mangiano in particolare foglie e rami. In questo modo si evita che questi ripidi pendii si ricoprano di cespugli e si ripristina e mantiene la biodiversità. 

Educatori animali con la pazienza di un asino

Gli animali che abitano nella fattoria Nalela – Platz für Wissen und Natur, nell’area della Lobau, hanno un compito un po’ diverso. Gli alpaca, le capre, le pecore, un pony, un asinello, i conigli e i polli “lavorano” nella fattoria come pedagoghi e forniscono così un importante contributo educativo. Visitatori piccoli e grandi apprendono qui tante cose interessanti sugli animali di allevamento e sul rapporto tra uomo e animale. Per approfondire gli argomenti si può fare una passeggiata con i tre alpaca Diego, Melody ed Esmeralda. Tutte le prime domeniche del mese, nell’ambito dell’iniziativa “Stall am Sonntag”, è inoltre possibile dare da mangiare e accarezzare gli animali, e naturalmente osservarli da vicino.

Enyeto, l’unico asinello barocco bianco di Vienna, vive allo Schottenhof, nel 14esimo distretto, e ha una grande responsabilità come terapeuta. “Nell’ambito della nostra terapia assistita con gli animali Enyeto è spesso a contatto con bambini e li aiuta a superare le loro paure e a viverle come occasioni di crescita”, spiega Michaela Jeitler, la responsabile del centro terapeutico della fattoria. “Quando Enyeto arrivò qui da noi era paurosissimo e dovette imparare a fidarsi di noi”. L’ormai anziano asinello oggi fa veramente di tutto: traina calessi, si lascia pazientemente spazzolare e adora soprattutto farsi coccolare. E non si chiama nemmeno “Coccolone”…

Testo: Angelika Lechner

Un alpaca con lo sguardo fisso verso il sole
Si vede che gli alpaca nell’area della Lobau si sentono proprio a loro agio. © Daniel Kovacs
Un ragazzo dà da mangiare a un asino bianco
L’asinello Enyeto è un meraviglioso amico soprattutto per i bambini. © Schottenhof

Nalela – Spazio per il sapere e per la natura

Naufahrtweg 14, 1220 Wien
aggiungi al mio programma di viaggio

 

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *