Il cappello viola, 1907 di Félix Vallotton
© Foto: Reto Pedrini, Zürich

La collezione Hahnloser

Per l’arte ci vuole un certo fiuto. E i coniugi collezionisti Arthur Hahnloser (1870-1936) e Hedy Hahnloser-Bühler (1872-1952) hanno dato prova del loro fiuto eccezionale. Tutto ebbe inizio a Villa Flora a Winterthur. Nel 1898, sposati di fresco, i due giovani si trasferirono nella loro nuova casa e iniziarono subito anche la loro collezione. I loro viaggi li conducevano spesso a Parigi o nel sud della Francia. Là visitavano gallerie o andavano a trovare direttamente gli artisti nei loro atelier. Dallo stretto legame fra la coppia svizzera con la passione dell’arte e gli amici artisti si sviluppò negli anni tra il 1907 e 1936 una delle collezioni private più vaste del Modernismo francese. La loro cerchia di amici comprendeva grossi nomi come Pierre Bonnard, Henri Matisse, Félix Vallotton e Ferdinand Hodler. Oggi definiremmo gli Hahnloser dei trendsetter o influencer. Nel pieno dell’epoca delle Avanguardie furono in effetti tra i primi collezionisti a volgere lo sguardo verso la Francia. La loro collezione, così avviata, giunse a contare 500 tra dipinti, lavori su carta e sculture.

Il principio Hahnloser

Arthur e Hedy Hahnloser hanno fatto del collezionismo d’arte un’importante ragione di vita. Nel corso degli anni s’impegnarono a trasformare Villa Flora sempre di più in un’opera d’arte totale. Perciò era importante per loro coinvolgere nella loro attività legata all’arte anche il loro entourage. Spingevano familiari e amici ad acquistare opere dei loro artisti preferiti o aiutavano questi artisti a raggiungere fama e notorietà con donazioni ad altri collezionisti privati o musei d’arte. Il cosiddetto “principio Hahnloser” ha enormemente arricchito le collezioni dei musei svizzeri e influenzato profondamente la loro politica di acquisizione.

Batliner e Hahnloser a confronto

L’Albertina ora espone una selezione delle 80 opere più importanti e più belle dei 500 lavori da cui era composta in origine la collezione Hahnloser. Nel corso della loro attività di collezionisti, la collezione fu arricchita anche con grandi opere di Pierre-Auguste Renoir, Vincent Van Gogh, Paul Cézanne o Henri Toulouse-Lautrec. Tra queste, per citare solo un paio di capolavori: Il caffè di notte ad Arles di Van Gogh o anche Bianco e nero di Vallotton. Nella mostra allestita all’Albertina i capolavori della collezione Hahnloser vengono inoltre fatti dialogare con 20 opere della collezione Batliner di proprietà del museo.

Van Gogh, Cézanne, Matisse. La collezione Hahnloser. 

27/8-15/11/2020

Avvertenza: si prega di notare che gli orari di apertura delle singole istituzioni, vista la situazione attuale, potrebbero variare. Si consiglia di informarsi prima di visitare i musei.

Albertina

Albertinaplatz 1 , 1010 Wien
  • Vienna City Card

  • Prezzi

    • Ragazzi sotto i 19 anni   €0,00
  • Orari di apertura

    • Lun, 10:00 - 18:00
    • Mar, 10:00 - 18:00
    • Mer, 10:00 - 21:00
    • Gio, 10:00 - 18:00
    • Ven, 10:00 - 21:00
    • Sab, 10:00 - 18:00
    • Dom, 10:00 - 18:00
    • festivi, 10:00 - 18:00
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • senza gradini (Porte a vento a doppia anta   190  cm  largo )
    • Con ascensore
      • 260 cm largo e 270 cm profondo , Porta 150 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Offerte speciali per persone disabili

      Wheelchair rental (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540). Guided tours in sign language available (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540).
      Guided tours for blind people available as well as for people with slight to moderate dementia and their escorts (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540).
      Please inform Art Mediation department about wheelchair uses in advance. Reduced admission for persons with special needs

    • Note

      Access to all exhibition rooms, to the restaurant / café and to the Shop: no steps. All rooms are wheelchair-accessible.

      Wheelchair-accessible restrooms on levels 1 and -1, restroom on level 1: door width: 90cm, room dimensions: 180 x 110 cm.

aggiungi al mio programma di viaggio
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *