Teiera con fornelletto del 1878 circa di Christopher Dresser
© Bröhan-Museum Berlin, Foto Martin Adam

Bauhaus: il design assurto ad arte

La scuola d’arte e di design Bauhaus, fondata a Weimar nel 1919, ha impresso il suo sigillo al mondo. Nessun’altra corrente ha influenzato il linguaggio formale del XX secolo in modo altrettanto profondo. Ma la radicale sobrietà del Bauhaus non è nata per pura forza intrinseca. La mostra “Von Arts and Crafts zum Bauhaus” al Museo del mobile di Vienna illustra su quale humus di idee è nata la scuola d’arte. La rassegna ripercorre in dieci stazioni tematiche le principali influenze che hanno portato alla rottura radicale con l’estetica dello storicismo. Ed è piuttosto interessante anche per chi non è particolarmente appassionato di design.

Sono presenti anche il movimento britannico Arts and Crafts, che verso la metà del XIX secolo si oppose al design industriale per differenziarsi dalle merci a basso costo prodotte in serie, e la Glasgow School con il suo massimo esponente Charles Rennie Mackintosh. Alcune stazioni sono dedicate anche allo stile Liberty in Belgio, al Deutscher Werkbund e al gruppo olandese de Stijl. E naturalmente non può mancare Vienna, quando si tratta dello sviluppo del Modernismo. In particolare a Josef Hoffmann e alla Wiener Werkstätte viene riservato lo spazio che si meritano.

Falsi miti da smantellare

I mobili non sono gli unici protagonisti della mostra. Basandosi anche su opere di design grafico, sull’arte del metallo, la ceramica e i dipinti, la mostra “Da Arts and Crafts al Bauhaus” compie un’indagine meticolosa seguendo le tracce del buon design. Allo stesso tempo la rassegna si pone anche l’obiettivo di smantellare i falsi miti sorti intorno all’influente scuola d’arte e di design. Infatti, gli uni vedono nel Bauhaus il punto culminante del Modernismo, gli altri considerano questa fucina di design come il germe iniziale del Modernismo. La risposta si trova al Museo del mobile di Vienna.

Da Arts and Crafts al Bauhaus

21/10/2020-9/5/2021

Avvertenza: si prega di notare che gli orari di apertura delle singole istituzioni, vista la situazione attuale, potrebbero variare. Si consiglia di informarsi prima di visitare i musei.

Museo del mobile di Vienna

Andreasgasse 7, 1070 Wien
  • Vienna City Card

  • Orari di apertura

    • Mar, 10:00 - 18:00
    • Mer, 10:00 - 18:00
    • Gio, 10:00 - 18:00
    • Ven, 10:00 - 18:00
    • Sab, 10:00 - 18:00
    • Dom, 10:00 - 18:00
    • aperto anche il lunedì di Pasqua, il lunedì di Pentecoste e i lunedì tra il 24/12 e il 6/1
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • senza gradini (Porte a vento a doppia anta   180  cm  largo )
    • Con ascensore
      • 90 cm largo e 160 cm profondo , Porta 90 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Offerte speciali per persone disabili

      Seeing-eye dogs permitted. Guided group tours for wheelchair users on request.

    • Note

      All areas accessible via elevator. Elevator 3rd-5th floor.
      Lifting platform to the first floor: door width: 83 cm, cabin depth: 117 cm, cabin width: 75 cm. Access to the restaurant / café: no steps.

aggiungi al mio programma di viaggio
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *