Rubens rappresentò la sua Venere nuda davanti allo specchio come simbolo della bellezza.
© LIECHTENSTEIN. The Princely Collections, Vaduz–Vienna

Da Rubens a Makart

Il 2019 è un anno commemorativo importante per il principato ed il casato del Liechtenstein: il 23 gennaio 1719 l’imperatore Carlo VI elevò la signoria di Schellenberg e la contea di Vaduz a Principato imperiale del Liechtenstein. Il primo principe del Liechtenstein fu Antonio Floriano I. L’evento, risalente a 300 anni fa, viene ora celebrato con un’ampia mostra all’Albertina di Vienna, proprio nella città in cui visse questa casata fino al 1938. “La nostra famiglia non vuole solo collezionare le opere d’arte, ma renderle anche fruibili da parte della comunità. Per questo siamo felici che i musei di tutto il mondo continuino ad esporre capolavori provenienti dalle collezioni del Principato” dichiara Sua Altezza Serenissima il Principe Filippo del Liechtenstein.

Da Marco Aurelio alla Venere

Le collezioni del Principe del Liechtenstein hanno esposto i loro tesori in importanti musei di tutto il mondo in occasione di grandi mostre. Tuttavia, non erano mai state rese accessibili al pubblico di Vienna in tutta la loro ricchezza e soprattutto dopo le spettacolari nuove acquisizioni degli ultimi 15 anni. Al centro della mostra dell’Albertina vi sono perciò opere come la Venere di Peter Paul Rubens, la scultura in bronzo a grandezza naturale del Cristo sofferente di Adrian de Fries, il busto bronzeo recentemente acquisito dell’Imperatore Marco Aurelio e tesori d’arte selezionati dalla famosa collezione Biedermeier. Con questa presentazione, le opere più preziose delle collezioni e la loro straordinaria qualità rifulgono di nuova luce.

Da Rubens a Makart. Le collezioni principesche del Liechtenstein

15/2 - 10/6/2019

Albertina

Albertinaplatz 1 , 1010 Wien
  • Prezzi

  • Orari di apertura

    • tutti i giorni, 10:00 - 18:00
    • Mer, 10:00 - 21:00
    • Ven, 10:00 - 21:00
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • senza gradini (Porte a vento a doppia anta   190  cm  largo )
    • Con ascensore
      • 260 cm largo e 270 cm profondo , Porta 150 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Offerte speciali per persone disabili

      Wheelchair rental (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540). Guided tours in sign language available (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540).
      Guided tours for blind people available as well as for people with slight to moderate dementia and their escorts (prior arrangement necessary: Tel. +43 1 534 83–540).
      Please inform Art Mediation department about wheelchair uses in advance. Reduced admission for persons with special needs

    • Note

      Access to all exhibition rooms, to the restaurant / café and to the Shop: no steps. All rooms are wheelchair-accessible.

      Wheelchair-accessible restrooms on levels 1 and -1, restroom on level 1: door width: 90cm, room dimensions: 180 x 110 cm.

aggiungi al mio programma di viaggio
Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *