Autoritratto di Elena Luksch-Makowsky, 1896
© Foto: Christopher Kesting / Belvedere, Wien

Una donna moderna

Il suo nome era sulla bocca di tutti: all'inizio del XX secolo, Elena Luksch-Makowsky, nata a San Pietroburgo nel 1878, lavora a molte delle opere più importanti della Wiener Werkstätte e si trova su tutti i mezzi di comunicazione. Dal Ver Sacrum alla Galleria d'arte Miethke fino alla Secessione: era sempre la partecipante donna numero uno. Luksch-makowsky è stata immersa nell'arte sin dalla nascita. Infatti, proveniva da una famiglia di artisti affermati: sia il padre che lo zio erano entrambi pittori ufficiali della corte dello Zar. Elena Luksch-Makowsky studiò prima a San Pietroburgo, poi successivamente a Monaco. Nel 1900 sposò lo scultore viennese Richard Luksch, con il quale visse a Vienna fino al 1907. Anche Gustav Klimt (all'epoca presidente della Secessione di Vienna) rimase colpito da lei, e si assicurò che nel 1901, 1902 e 1903 prendesse parte a diverse mostre.

Adolescentia

Con "Adolescentia", Luksch-Makowsky creò un'opera che suscitò un forte senso di agitazione, poiché nella Vienna di fine secolo, la nudità era un importante tema socio-politico. Il suo dipinto mostra un gruppo di giovani completamente nudi in un giardino paradisiaco: un tema che incarna in pieno lo stile della Secessione di Vienna. In primo piano è rappresentata una ragazza dalla figura sottile come una gazzella. Per evitare discussioni, l'artista agì con furbizia: con il titolo "Adolescentia", il suo dipinto assunse il senso di allegoria, e in questo modo riuscì ad aggirare una condanna assicurata. Il passaggio all'età adulta è quindi personificato da questi giovani che si muovono tra due fasi della vita. Si tratta di un'opera molto significativa, che ad oggi non ha perso nulla del suo originale splendore.

La mostra si concentra sulla carriera di Elena Luksch-Makowsky, sui suoi lavori per e con la Wiener Werkstätte e la Secessione di Vienna. Grazie ai suoi collegamenti con la Russia, arricchì non solo le proprie opere, ma anche quelle della Secessione. Oggi, a questa artista che può essere considerata la figura chiave del Modernismo viennese, è stata finalmente dedicata una mostra personale. 

Elena Luksch-Makowsky

23/09/2020 - 10/01/2021

Avvertenza: si prega di notare che gli orari di apertura delle singole istituzioni, vista la situazione attuale, potrebbero variare. Si consiglia di informarsi prima di visitare i musei.

Belvedere superiore (Belvedere - Oberes Belvedere)

Prinz-Eugen-Straße 27, 1030 Wien
  • Note

    • Attenzione: per gruppi di 10 persone è necessario concordare gratuitamente un appuntamento per la visita al Belvedere Superiore. Il personale addetto alle prenotazioni del Belvedere è a vostra disposizione per e-mail o telefonicamente.
      Da lunedì a domenica, ore 9-17
      E-mail:
      Tel.: +4343 1 795 57-333

  • Vienna City Card

  • Prezzi

    • Ragazzi sotto i 19 anni   €0,00
  • Orari di apertura

    • Lun, 09:00 - 18:00
    • Mar, 09:00 - 18:00
    • Mer, 09:00 - 18:00
    • Gio, 09:00 - 18:00
    • Ven, 09:00 - 21:00
    • Sab, 09:00 - 18:00
    • Dom, 09:00 - 18:00
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • senza gradini (Porte a vento   102  cm  largo )
    • Parcheggi Ingresso principale
      • Parcheggi per disabili presenti
    • Con ascensore
      • 160 cm largo e 300 cm profondo , Porta 150 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • Ammessi i cani guida per non vedenti
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Offerte speciali per persone disabili

      Reduced admission for persons with special needs and their escorts (3 Euro each). "Seeing differently" tours (tactile tours) in the Upper Belvedere: The tours with picture descriptions and tactile support are particularly suitable for blind and visually impaired visitors.
      Multimedia guides with videos in Austrian Sign Language (OGS) are available to deaf and hearing impaired visitors. Over 30 videos provide information on selected works of the collection in the Upper Belvedere and on the palace and garden complex as well as the history of the Belvedere.

    • Note

      2 elevators reachable via a ramp (staff will provide assistance), wheelchairs available at the cloakroom.
      Shop/café: a few steps (staff will provide assistance). 

aggiungi al mio programma di viaggio

 

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *