Lo spettacolo di luci Yellow Fog alla sede centrale della Verbund in Platz am Hof

Yellow Fog, uno spettacolo di luce

Olafur Eliasson è uno degli artisti più celebri del nostro tempo. Yellow Fog, un’opera straordinaria mostrata al pubblico per la prima volta nel 1998 a New York, può essere ora vista esclusivamente e permanentemente a Vienna in corrispondenza della facciata lunga 48 metri dell’edificio che ospita la Verbund, nell’antica Platz Am Hof. Qui si potrà contemplare l’opera d’arte un’ora al giorno all’imbrunire.

Lungo il fronte dell’edificio si trova un graticcio incassato nel marciapiede sotto il quale si trovano 32 tubi luminescenti. Questi immergono la nebbia, che dopo l’inizio dell’imbrunire si arrampica sulla facciata per 40 secondi ogni tre minuti, in una luce gialla. L’edificio viene così avvolto per un’ora in un velo incantevole, mentre la nebbia si diffonde sul marciapiede e su tutta la piazza.

Olafur Eliasson è nato nel 1967 a Copenhagen. Vive e lavora a Berlino e a Copenhagen. Studia soprattutto i fenomeni fisici, la luce, i riflessi, l’acqua e il movimento. Ha spesso destato scalpore, ad esempio con il progetto "Green River" (1998-2001), per il quale colorò l’acqua di vari fiumi, nonché con lo spettacolare rivestimento in ghiaccio della 16esima BMW Art Car.

Contemporaneamente all‘“Intervention“ di Eliasson la Galleria Verticale nella centrale della Verbund espone opere dell’americano Fred Sandback, del quale Olafur Eliasson apprezza molto le sottili sculture a fili.

 

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *
Appellativo