Secessione

Passeggiata per la città n. 1

Il nostro itinerario ci porta ora dalla Karlsplatz al Politecnico di Vienna, passando davanti alla Kettenbrückengasse 6, la casa dove morì il compositore Francesco Schubert (1797–1828) che morì qui, poco dopo aver cominciato ad abitarvi, il 19 novembre 1828 dopo aver contratto la sifilide, sembra in seguito al suo unico contatto sessuale con una donna.

Per la maggior parte della sua vita il musicista concentrò le sue brame sugli esemplari del proprio sesso. Visse infatti per due anni con il suo paroliere Johann Baptist Mayerhofer, noto per la sua omosessualità, in una camera in subaffitto condividendone anche il letto. L’affetto reciproco fra i due era evidente in numerosi testi scritti da Mayerhofer per le composizioni di Schubert nonché in un’opera di cui purtroppo sono rimasti solo dei frammenti, concepita insieme con Schubert e dal titolo „Adrast“.

Dato che abbiamo percorso già un bel tratto, non sarà male rifocillarsi un po’ in uno dei tanti chioschi del Naschmarkt prima di avviarci con calma alla fine del nostro giro. Passiamo così davanti al Theater an der Wien, adibito fino a poco tempo fa a teatro di musical e diventato teatro dell’opera in occasione del 250° anniversario della nascita di Wolfgang Amadeus Mozart (2006), e all’edificio in stile Liberty senz’altro più noto di tutta Vienna, la Secessione.

Nel seminterrato di questo edificio si trova il celebre Fregio di Beethoven del cofondatore della Secessione Gustav Klimt. Il programma espositivo moderno e progressivo della Secessione viene da sempre determinato democraticamente dall’associazione degli artisti d’arte figurativa la quale si è data totalmente alla raffigurazione dell’arte contemporanea e non teme di proporre anche esperimenti artistici di portata attuale.

Teilen, bewerten und Feedback
Valuta l’articolo
Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
a
Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *
Appellativo