Imperiale

Reggia di Schönbrunn

Tu sei qui:

Feretri nella sala, feretro con la corona e il globo crucigero
© Robert Vanis

Cripta degli Imperatori (Cripta dei Cappuccini)

La tradizione di seppellire i regnanti nella cripta ebbe inizio nel 1633. 149 Asburgo, inclusi 12 imperatori e 19 imperatrici e regine, hanno trovato nella cripta la loro ultima dimora. Il meraviglioso doppio sarcofago creato per Maria Teresa e il suo sposo, l'imperatore Francesco I Stefano di Lorena, è un'opera di Balthasar Ferdinand Moll.

In netto contrasto con la maestosa opera spicca lo snello sarcofago del figlio, Giuseppe II. L'ultimo imperatore sepolto qui fu Francesco Giuseppe I (1916). Anche i sarcofaghi dell'imperatrice Elisabetta e del principe ereditario Rodolfo si trovano nella cripta, della quale si prendono cura i frati cappuccini. Dal 1654 al 1878 nella Cripta dei cuori della Chiesa degli Agostiniani vennero inumati i cuori degli Asburgo.

Dopo di allora vennero inumati nella Cripta degli Imperatori, fino ai tempi nostri: nel 1989 venne sepolta qui Zita, l'ultima imperatrice austriaca. E il 16 luglio 2011 ha trovato qui la sua ultima dimora anche il suo figlio maggiore, l'ex principe ereditario e parlamentare europeo Otto Habsburg, insieme alla moglie, Regina.

Cripta degli Imperatori Kaisergruft

Tegetthoffstraße 2
1010 Vienna
  • Orari di apertura

    • Lun, 10:00 - 18:00
    • Mar, 10:00 - 18:00
    • Lun, 10:00 - 18:00
    • Gio, 09:00 - 18:00
    • Ven, 10:00 - 18:00
    • Sab, 10:00 - 18:00
    • Dom, 10:00 - 18:00
    • 1 e 2 novembre: dalle 10 alle 14, 24 e 31 dicembre: dalle 10 alle 16

  • Visite guidate

    • Wednesday - Saturday

      • 2 pm (German)
      • 3.30 pm (English)
  • Accessibilità

    • Ingresso principale
      • senza gradini (Automatische Schiebetüre 142 cm largo)
    • Con ascensore
      • Porta 90 cm largo
    • Ulteriori informazioni
      • WC per disabili accessibili senza barriere architettoniche.
    • Note

      Access to all exhibition rooms: no steps, except 3 steps to the tomb of emperor Franz Joseph and to the burial vault chapel.

      The touching of objects is not permitted due to reasons of preservation.