Tu sei qui:

Mostre di successo in corso a Vienna

Kunsthistorisches Museum Vienna (Museo di Storia dell´Arte): Idoli e rivali. Artisti e artiste in competizione

Nell'autunno del 2022, il Kunsthistorisches Museum Vienna (Museo di Storia dell´Arte) si dedicherà ad un tema espositivo mai esplorato prima: le competizioni che si svolgevano tra gli artisti e le artiste e con i loro defunti ispiratori. “Idoli e rivali" è una mostra ricca di capolavori nazionali e internazionali dall'antichità al 1800. Dipinti e sculture di Michelangelo, Tiziano, Peter Paul Rubens e Benvenuto Cellini aspettano di essere scoperti. C'è anche una sezione interattiva. La mostra invita visitatori e visitatrici a far parte della giuria e a votare le opere d'arte nel museo e sul sito web della mostra.

20/9/2022-8/1/2023

Albertina: Basquiat. La retrospettiva

Selvaggia, carica di simboli e complessa: ecco come si presenta l'arte di Jean-Michel Basquiat (1960-1988). La grande mostra autunnale all'Albertina è dedicata agli americani statunitensi con radici haitiane-portoricane. Nella New York degli anni ‘80, Basquiat si trasformò da artista di graffiti a superstar prima di soccombere alla sua dipendenza dalla droga all'età di soli 27 anni. I motivi di Basquiat provengono dalla cultura pop, dalla storia dell'arte e dalla scienza e percorrono come un filo conduttore la mostra carica di tensione. I temi che ha ripetutamente denunciato con la sua arte, come il razzismo e la violenza della polizia, sembrano più attuali che mai. All'Albertina sono esposte circa 50 opere provenienti da rinomate collezioni internazionali.

9/9/2022-8/1/2023

mumok: L'animale che c'è in te - Le creature della collezione mumok (e non solo)

Un motivo per festeggiare: 60 anni fa è stato inaugurato il mumok - Museo d'Arte Moderna Fondazione Ludwig di Vienna. In particolare, nel settembre 1962 come "Museo del XX secolo" nell'allora 20er-Haus (l'attuale Belvedere 21). Da tempo trasferito nel Vienna MuseumsQuartier, il museo attira i visitatori con una mostra speciale a tema animale per celebrare il suo anniversario. La collezione del museo contiene quasi 500 opere che hanno a che fare con il mondo animale. Ciò solleva la questione del ruolo degli animali nelle arti visive. Tra le altre cose, viene messa in luce l'attrazione esercitata dagli animali. Si affrontano anche temi come le relazioni familiari e di genere, la socializzazione e l'addomesticamento.

22/9/2022-26/2/2023

SUGGERIMENTO: in tutte le sedi espositive qui elencate si può usufruire di sconti esclusivi con la Vienna City Card

Bank Austria Kunstforum Wien: Helmut Newton. Eredità

Ha sempre saputo affascinare e provocare: il fotografo cult berlinese Helmut Newton (1920-2004). La Bank Austria Kunstforum Wien invita ad una grande retrospettiva in occasione del 100° compleanno di Newton. Ritardato a causa della pandemia, ma ancora più completo con circa 300 opere che documentano la sua intera opera. Newton, un ebreo che si rifugiò in Australia nel 1938 per sfuggire ai nazisti, ebbe una carriera stellare come fotografo di grido nella Parigi degli anni '60. Le sue fotografie di moda e di nudo facevano regolarmente notizia. La mostra comprende molte delle sue fotografie iconiche e opere inedite.

19/10/2022-15/1/2023

Museo Leopold: Hagenbund. Dal modernismo moderato a quello radicale

Quest'autunno, il Museo Leopold dedica uno spazio all'Hagenbund (1900-1938). Si trattava dell'associazione di artisti viennesi che, come la Secessione tre anni prima, si era formata come reazione alla Künstlerhaus, considerata conservatrice. Divenne nota come un gruppo molto progressista, a volte addirittura radicale. La mostra presenta le principali opere dell'Hagenbund. In totale, circa 200 opere relative a quattro decenni - di Egon Schiele, Oskar Kokoschka e molti altri. I 266 rappresentanti dell'Hagenbund orientarono la loro arte verso un'ampia varietà di tendenze progressiste: Impressionismo, Espressionismo, Simbolismo, Cubismo e Nuova Oggettività. 

16/9/2022-6/2/2023

Albertina modern: Ways of Freedom. Da Jackson Pollock a Maria Lassnig

"Astratto" è il motto dell'autunno all'Albertina modern. Dopo il 1945 la pittura ha intrapreso strade completamente nuove in un vero e proprio impeto di liberazione. Dopo la fine della guerra, l'espressionismo astratto della Scuola di New York arrivò in Europa. Il risultato è un uso impetuoso ed espressivo di forme, colori e materiali. In questa mostra, i grandi dell'espressionismo statunitense come Jackson Pollock, Mark Rothko e Joan Mitchell incontrano i pionieri austriaci come Maria Lassnig, Arnulf Rainer, Günter Brus e Hermann Nitsch. Il museo espone circa 100 opere di artisti provenienti da entrambe le sponde dell'Atlantico.

15/10/2022-22/1/2023

Collezione Heidi Horten: LOOK. Aspetti della femminilità

Arte e moda: l'autunno promette un'entusiasmante collaborazione con la Heidi Horten Collection. La prima mostra tematica del museo privato nel centro di Vienna, aperto nel giugno 2022, mette in evidenza uno dei punti focali della collezione: l'immagine della donna nel contesto dell'arte. Opere d'arte dal XIX secolo a oggi - di Francis Bacon, Pablo Picasso, Henri Matisse, Andy Warhol e molti altri - incontrano l'alta moda. In mostra ci sono gli abiti che Heidi Goëss-Horten si era fatta confezionare da Christian Dior, Givenchy o Yves Saint Laurent. LOOK non è una "mostra di moda", ma piuttosto un omaggio alla femminilità e allo stile. E non da ultimo al fondatore del museo, morto poco dopo l'inaugurazione.

21/10/2022-16/4/2024

Maggiori informazioni sulle mostre in corso a Vienna e una panoramica dei luoghi d'arte di Vienna si trovano nella sezione "Musei e mostre"

Consiglia l’articolo a un amico

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

I dati e gli indirizzi e-mail indicati non saranno memorizzati o riutilizzati.

Da
A *

Oggetto: Suggerimento da parte di www.vienna.info

Valuta l’articolo
Valuta l’articolo

Feedback alla redazione di vienna.info

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Appellativo *

Non siete ancora sazi?